CON GLI OCCHI DI DIO

CON GLI OCCHI DI DIO
 
Ripenso all’incontro
con nonno Giovanni.
Arrivai nella sua cascina
un giorno di nebbia:
la visuale era minima.
Mentre mi scaldavo al suo fuoco
e con le mani lambivo la fiamma.
andavo dicendo:
“Che freddo!
È proprio brutto questo tempo…”.
Mi interruppe
“Cosa dice, reverendo?...
Quando c’è sole,
vogliamo la pioggia.
Poi quando piove diciamo:
fa brutto tempo.
Sono i nostri umori,
che fanno
bello e brutto tempo…”.
 
Aggiunse:
“A me piace anche la nebbia:
mi avvolge,
mi invita a raccogliermi.
Penso
e trovo me stesso.
La nebbia lascia vedere
quel tanto che basta
per andare avanti
col passo datoci da Dio.
È come la fede”.
 
Qui si fermò.
Il fuoco
gettava il suo bagliore
sui nostri visi.
 
La fede
è luce
che penetra le ombre.
E visione
di cose non evidenti.
Dà sicurezza
come se lo fossero.
 
La fede
è vedere nelle tenebre
con gli occhi di Dio.

Scarica la Briciola...