IN OGNI BIMBO


IN OGNI BIMBO
 
Gesù,
a Natale per Te
noi facciamo festa,
ci scambiamo gli auguri
che sembrano cordiali,
ci copriamo
di una vernice di bontà,
come se Tu tra noi
avessi trovato casa.
 
Ma la grotta
dove sei nato,
chi te l'ha offerta?
La montagna
che si è lasciata scavare
per secoli dalle acque.
Non gli uomini
che hanno dichiarato
di non avere posto.
 
Non i pastori
pure loro
senza casa.
Non gli angeli
che hanno solo cantato
un inno di pace.
Non i magi
che ti hanno portato doni
preziosi ma superflui.
 
Per farti festa
allestiamo l'albero
con luci
e gingilli,
costruiamo il presepio
con il bambino
di legno
o di gesso.
  
Ma a forza di rimirare
i Gesù bambini
di cartapesta,
noi non badiamo più
ai nostri bimbi di carne,
minacciati
dall'aborto,
dalla fame,
dalla guerra.
 
“E' il Verbo
si è fatto carne”.
Per molti però
è più comodo
contemplare
il Verbo eterno
che adorare
il Verbo presente
in noi.
 
Gesù,
il tuo Natale
sarà veramente festa
se nel mondo,
fatto presepio vivo,
Tu sarai riconosciuto
nel pianto
e nel lamento
di ogni bimbo che soffre.

Scarica la Briciola...